Rifiuti abbandonati, task force dei carabinieri nell’Agrigento: cinque denunce e sequestri

0
31

Scende in campo una vera e propria task force dei Carabinieri per la lotta al fenomeno degli abbandoni di rifiuti nell’agrigentino.

Sono cinque le persone denunciate dai Carabinieri che hanno anche scoperto dodici discariche abusive e sequestrato oltre 10 tonnellate di rifiuti di vario genere. Il servizio è scattato nelle ultime per “contrastare i reati in materia ambientale e gli abbandoni di rifiuti”.

Sul campo, il Comando Provinciale dell’Arma ha schierato oltre 50 militari, supportati dal reparto speciale dei Carabinieri del Centro Anticrimine Natura. Il bilancio complessivo delle verifiche è di dodici discariche abusive scoperte e sequestrate, cinque denunce, quattro multe, mentre sono state sequestrate oltre dieci tonnellate di rifiuti di vario genere. In particolare, ad Agrigento è stato pizzicato in via Altieri, un uomo intento ad abbandonare in modo illecito rifiuti solidi urbani, subito multato per 600 euro; in via Caruso, lungo la strada statale 118 e lungo la strada statale 189, i Carabinieri hanno individuato e sequestrato complessivamente tre discariche abusive in aree pubbliche, contenenti alcune tonnellate di rifiuti urbani non differenziati.

In località Villaseta di Agrigento, via Concordia, i Carabinieri hanno individuato e sequestrato una discarica abusiva di circa 50 m.q., contenente rifiuti urbani non differenziati; in località Villaggio Mosé di Agrigento, via Giacinti, i Carabinieri hanno scoperto una discarica abusiva di circa 600 m.q., contenente rifiuti speciali pericolosi e rifiuti solidi urbani; a Porto Empedocle sono stati denunciati per ”trasporto illecito di rifiuti” 4 uomini, sorpresi in quella via vittoria mentre stavano trasportando, senza autorizzazione, oltre due quintali di rifiuti urbani. Inoltre, in località Cannelle, i militari dell’Arma hanno sequestrato una discarica abusiva di circa 600 m.q., in area demaniale marittima, contenente una decina di tonnellate di rifiuti speciali.

E ancora a Siculiana in località Garebici, i militari hanno individuato e sequestrato una discarica abusiva estesa circa 250 m.q., contenente rifiuti speciali pericolosi, carcasse di animali e rifiuti solidi urbani; poi in località Cantamattino, è stata sequestrata un’altra discarica abusiva estesa circa 300 m.q., contenente rifiuti speciali pericolosi e rifiuti solidi urbani.

A Realmonte, località Fauma, è stata scoperta e sequestrata una discarica abusiva di 50 m.q., contenente rifiuti urbani non differenziati; a Raffadali, i Carabinieri hanno denunciato un imprenditore del luogo, 59 enne, per il reato di illecita gestione di rifiuti, il quale aveva realizzato, in contrada rognosa, in un suo fondo di proprietà, una discarica abusiva contenente rifiuti speciali non pericolosi, estesa per circa 500 mq.