Rifiuti, disegno di legge del Movimento 5 Stelle per riformare settore

0
23

Nuovi ambiti territoriali che rispondano ai “fabbisogni dei Comuni” e non a “logiche politiche”, l’istituzione di un Osservatorio dei rifiuti, la creazione per ciascun Ato di un’Autorità di governo con personalità giuridica di diritto pubblico, non soggetti di diritto privato come avvenuto finora. E ancora ispettori ambientali, insieme alla creazione all’interno della Centrale unica di committenza della Regione di una sezione dedicata all’espletamento delle gare per l’affidamento della gestione del sistema integrato dei rifiuti, con l’obiettivo di accelerare i tempi delle procedure e garantirne la standardizzazione a livello regionale. Sono alcuni di punti del ddl sulla gestione dei rifiuti ed economia circolare, elaborato dal M5S e presentato in conferenza stampa a palazzo dei Normanni.

“Lo stato di cronica emergenza nella quale versa, da quasi un ventennio, il sistema regionale di gestione dei rifiuti – ha detto il deputato regionale del M5S Giampiero Trizzino, primo firmatario del ddl – richiede un intervento normativo ormai non più rinviabile. L’obiettivo e’ superare la vecchia normativa, sopprimendo le Srr che sono diventate veri e propri carrozzoni”.(ANSA)