Russiagate, arrestati due ex collaboratori di Donald Trump

0
33
Trump e il russiagate
Arrivo dell'Air Force One a Sigonella

L’ex capo della campagna elettorale di Donald Trump, Paul Manafort, e il suo socio Rick Gates si sono costituiti all’Fbi dopo essere stati incriminati per il Russiagate. Ai due era stato chiesto di consegnarsi alle autorità americane dopo che il Gran Giurì, che indaga sulle ingerenze di Mosca nelle presidenziali Usa, gli ha contestato 12 capi di imputazione, tra cui cospirazione contro gli Stati Uniti e riciclaggio.

La reazione del presidente americano è arrivata, ancora una volta, via Twitter: “NO COLLUSION!”, “Nessuna collusione!” con la Russia tutto maiuscolo, un vero e proprio grido secondo il galateo di Internet.

Trump ha definito “roba vecchia di anni” le accuse mosse a Manafort. Nell’inchiesta c’è anche un terzo incriminato, George Papadopoulos, ex membro dello staff elettorale di Trump, che si è dichiarato colpevole di aver mentito agli inquirenti “sui vincoli e il coordinamento tra individui associati alla campagna elettorale e gli sforzi del governo russo per interferire nelle elezioni”.

Secondo il New York Times, che ha pubblicato sul proprio sito l’intero testo dell’accusa, nel 2016 Manafort avrebbe partecipato a un incontro con alcuni personaggi legati a Mosca, che promettevano rivelazioni compromettenti sulla candidata democratica Hillary Clinton. L’ex capo della campagna elettorale di Trump, è l’accusa, “usava la ricchezza nascosta all’estero per godere di uno stile di vita lussuoso negli Stati Uniti senza pagare le imposte su quei redditi”.

Manafort, nello staff elettorale di Trump tra il marzo e l’agosto del 2016, quando era stato costretto a dimettersi per ombre su una consulenza all’ex presidente filo-russo dell’Ucraina, avrebbe riciclato 18 milioni di dollari. E’ proprio questa l’accusa più grave che il 68enne titolare di una potente società di lobbying vicina ai repubblicani e il suo socio 61enne Rick Gates, dovranno fronteggiare: rischiano fino a 20 anni di carcere.