Salvini all’arcivescovo Lorefice: “Mio dovere è pensare prima ai milioni di poveri italiani”

0
207

“Con tutto il rispetto possibile per il pastore di anime, anziché favorire l’arrivo in Europa dei poveri di tutta l’Africa, il mio dovere al governo è pensare prima ai milioni di poveri italiani. Sbaglio?”. Lo ha scritto su Facebook il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commentando le dichiarazioni di domenica scorsa dell’arcivescovo di Palermo, monsignor Corrado Lorefice, in occasione delle celebrazioni per Santa Rosalia.

Monsignor Corrado Lorefice, nel discorso in occasione della festa di Santa Rosalia, ha parlato dell’Occidente dicendo: “Siamo noi i predoni dell’Africa, siamo noi i ladri che, affamando e distruggendo la vita di milioni di poveri, li costringiamo a partire per non morire: bambini senza genitori, padri e madri senza figli. Un esodo epocale si abbatte sull’Europa, che ha deciso di non rilasciare più permessi per entrare regolarmente nel nostro continente. E allora questo esercito di poveri, che non può arrivare da noi in aereo, in nave, in treno, prova ad arrivarci sui barconi dei trafficanti di uomini…”.