Sassuolo-Palermo, adesso Corini chiede chiarezza

0
35
eugenio corini salvezza del Palermo

Il risultato di Sassuolo-Palermo segnerà certamente una svolta nella stagione rosanero e nel percorso sportivo di Eugenio Corini. Il tecnico è costretto nuovamente a commentare una sconfitta anche abbastanza pesante, nonostante un approccio alla gara che era stato positivo. “Penso che la partita sia stata disputata nella maniera corretta – ha affermato Corini ai microfoni di Sky – volevamo trovare le soluzioni di gioco per cercare di dare fastidio al Sassuolo, ci eravamo riusciti e avevamo sbloccato la partita. Purtroppo abbiamo preso due brutti gol che hanno condizionato l’esito del primo tempo. La squadra è comunque rimasta propositiva, ad inizio secondo tempo avevamo cominciato bene e poco prima del 3-1 avevamo avuto un’altra buona occasione con Rispoli. Abbiamo preso un altro gol brutto, che si poteva evitare e con gli equilibri sottili che abbiamo, la squadra ha accusato il colpo. La sconfitta è troppo pesante per quello che si è visto in campo”.

Corini non si arrende ma vuole chiarire entro domani quali sono le intenzioni della società. “Ho trovato una situazione complicata, la squadra aveva 6 punti in 14 partite, secondo me abbiamo dato segnali di ripresa, anche quando non sono arrivati i risultati”.

E invece Maurizio Zamparini lo ha messo in discussione: “Non mi aspettavo di essere attaccato come ho dichiarato nella conferenza stampa del pre-gara – ha  spiegato Corini – la salvezza è complicata ma è nelle corde di questa squadra, bisogna spingere tutti verso l’obiettivo, se invece si cerca sempre il responsabile non ne usciamo. Avrò modo di confrontarmi col presidente per capire se c’è voglia di fare qualcosa di più importante in un campionato che e cominciato male”.