Sciacca: carabiniere salva una bimba in crisi respiratoria

0
15

Poteva avere conseguenze letali l’episodio verificatosi nel parcheggio dell’ospedale di Sciacca, in provincia di Agrigento. Un carabiniere libero dal servizio ha udito le urla di aiuto di una donna di 32 anni che aveva in braccio la figlia di 5 anni in preda ad una crisi respiratoria.

Il carabiniere ha subito prestato il proprio aiuto, accorgendosi che la bambina aveva gravi difficoltà respiratorie e presentava sintomi di asfissia. Intuendo che potesse avere ingerito qualcosa che le ostruiva le vie respiratorie, il carabiniere ha preso in braccio la bambina e le ha praticato la manovra cosiddetta “Heimlich” grazie alla quale la piccola è riuscita ad espellere un lecca lecca che le si era incastrato in gola. Subito dopo la bambina ha cominciato a rianimarsi riacquistando le funzioni vitali.