Scippano una famiglia di turisti, ma la telecamera li incastra: due arresti. IL VIDEO

0
32

Uno scippo quasi in diretta, avvenuto nel cuore del centro storico di Palermo e a favore di telecamere: a farne le spese, una famiglia di turisti in città per una vacanza. Ma alla fine sono stati proprio i filmati a incastrare i due malviventi responsabili dell’aggressione. In manette sono finiti così Domenico Polizzano, 25, di Monreale (nella foto) e Taieb Mohamed Yanoubli, di 21.

Il gruppo di turisti (padre, madre e tre figli) italiani ma residenti in Inghilterra, si trovavano in via Biscottari, a due passi dalla sede della Squadra Mobile, quando sono stati sorpresi alle spalle da due giovani. Velocissime le fasi della rapina: i due hanno scippato la borsa all’uomo (che conteneva denaro, telefoni cellulari e due ipod) e sono fuggiti tra i vicoli in direzione di Ballarò. La loro fuga, però, è stata ripresa da una telecamera di videosorveglianza che li ha immortalati in viso e con la borsa in mano.

La famiglia si è subito rivolta alla polizia e ha raggiunto la sede della Squadra Mobile per fare denuncia. Determinanti si sono rivelati proprio i filmati della telecamera presente in quella zona: pur non essendo pregiudicati, i due aggressori erano stati visti qualche giorno prima dagli agenti della Mobile aggirarsi con fare sospetto nella zona del Duomo di Monreale. Riconosciuti e identificati, i due sono stati sorpresi nelle loro abitazioni, proprio a Monreale. E qui è stata trovata anche parte della refurtiva.

Domenico Polizzano e Taieb Mohamed Yanoubli sono stati così arrestati. I due hanno confessato, indicando ai poliziotti anche il cassonetto in cui erano stati gettati, nella fuga, i documenti di identità rubati alle vittime.