Scontri a Palermo tra polizia e centri sociali infiltrati tra i manifestanti

0
38

Scontri a Palermo tra forze dell’ordine ed estremisti dei centri sociali infiltratisi tra i manifestanti scesi in strada a protestare contro le chiusure imposte dal Dpcm come misure di contrasto al contagio da Covid-19.

Epicentro dei disordini i Quattro Canti, in pieno centro storico. Qui la manifestazione pacifica che era stata organizzata dagli esercenti per esprimere il proprio dissenso nei confronti del provvedimento del governo si è trasformata in uno scontro con lanci di fumogeni e bombe carta da parte di esponenti dei centri sociali. La polizia, in assetto antisommossa, ha eseguito alcune cariche in risposta, i facinorosi sono fuggiti in direzione della via Roma, per far perdere poi le tracce tra i voli della Vucciria. Gli agenti hanno comunque fermato due persone.

Una seconda manifestazione è andata in scena a piazza Indipendenza, davanti a Palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione, sorvegliato dai reparti antisommossa della polizia. Qui si sono ritrovati alcuni esponenti di Forza Nuova, che hanno chiesto un incontro con il governo regionale. La manifestazione, nonostante momenti ad alta tensione, si è comunque conclusa senza scontri.