Scoperta un’intera palazzina in via Lincoln usata come casa d’appuntamenti

0
155
via lincoln

Un intero edificio di tre piani, in via Lincoln, a Palermo, usato come casa del piacere. A gestire il giro di prostituzione, scoperto dalla polizia e che coinvolgeva sei ragazze rumene, erano due palermitani incensurati di 41 e 44 anni ai quali sono contestati i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Le ragazze, che vivevano nei tre appartamenti dell’edificio, uscivano la sera per procurarsi i clienti nella zona del Foro Italico, per poi tornare in via Lincoln a consumare i rapporti. Durante le perquisizioni gli agenti hanno trovato centinaia di preservativi e gli stessi clienti, fermati a poche centinaia di metri dall’edificio, hanno raccontato come gli appartamenti fossero luogo di incontri occasionali.

A vigilare sull’attività delle ragazze i due palermitani, sempre nelle vicinanze dell’appartamento e pronti a riaccompagnarle a casa a fine serata. La palazzina è stata posta sotto sequestro. Tre delle ragazze sono state denunciate per favoreggiamento della prostituzione in quanto titolari del contratto di locazione degli appartamenti e per tutte loro sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.