Scozia, la piccola isola di Ulva acquistata da cinque suoi abitanti

0
70
isola di ulva

La piccola isola di Ulva, in Scozia, è stata acquistata da cinque dei suoi sei abitanti che temevano di vederla diventare proprietà di magnati russi o mediorientali. Ulva, perla naturalistica dalle spiagge immacolate, era stata messa in vendita lo scorso luglio dal sesto abitante, esponente di una famiglia aristocratica che possedeva l’isola da decenni. Gli altri cinque isolani, riuniti in una organizzazione locale, hanno potuto concludere l’acquisto grazie a una legge che concede alle comunità locali la prelazione, ma anche grazie a una sovvenzione governativa e al contributo di circa 500 persone.

Ulva era stata messa in vendita per 4,25 milioni di sterline (4,77 milioni di euro) ed è stata riacquistata “a un prezzo fissato da una stima indipendente ordinata dal governo scozzese”, indica un comunicato della piccola organizzazione locale che ha gestito l’operazione.

L’annuncio di vendita pubblicato dal proprietario Jamie Howard descriveva l’isoletta come “una delle più belle isole private dell’Europa settentrionale”, attirando magnati stranieri, cosa che aveva fatto temere agli abitanti locali di finire cacciati da eventuali nuovi proprietari.

Ulva ha avuto sino a 800 abitanti. Oggi, a godersi la vista quotidiana del monte Ben More e della spettacolare cascata Eas Fors dell’isola adiacente sono rimasti solo i cinque acquirenti, che promettono di mobilitarsi per “lo sviluppo sociale ed economico” della loro isoletta.