Sentenza della Cassazione: la Difesa paghi le tasse ai Comuni per alloggi militari

0
24
La sede della Corte di Cassazione a Roma
La sede della Corte di Cassazione a Roma

L’esenzione per le tasse comunali per gli immobili dello Stato spetta soltanto nel caso in cui questi siano destinati “direttamente e immediatamente allo svolgimento di compiti istituzionali”. E pertanto il ministero della Difesa deve versarle per gli immobili destinati ad alloggi per i miliari. Lo precisa la Cassazione, decidendo in favore dell’amministrazione comunale, in una controversia tra il ministero della Difesa e Roma Capitale. Il ministero aveva fatto ricorso contro un avviso di accertamento per l’Ici del 2003, ritenuto legittimo dalla commissione tributaria del Lazio.

Secondo la Difesa, gli alloggi di servizio dei militari sono da considerarsi a tutti gli effetti ‘infrastrutture militari’, che garantiscono la funzionalità di enti, comandi e reparti, e per questo vanno fatti rientrare nell’esenzione. Non è così secondo la sezione tributaria della Cassazione, che ha sottolineato che è in effetti prevista una esenzione per gli immobili posseduti dalla Stato, ma solo se essi siano “destinati esclusivamente ai compiti istituzionali”, e non per utilizzo di carattere privato, quali gli alloggi di servizio per il personale e le rispettive famiglie. Non importa, precisa la Corte, che il canone per l’abitazione non sia propriamente un affitto ma un rimborso dei soli costi di manutenzione. (ANSA)