Senza tetto, niente fondi per l’unico dormitorio di Palermo: sit-in al Comune

0
22

Da diciotto mesi non ricevono la sovvenzione per gestire il dormitorio, dove ogni notte a Palermo offrono un letto caldo a 40 persone che vivono per strada. E così questa mattina operatori e componenti delle associazioni che lo gestiscono hanno protestato davanti al Municipio per chiedere un incontro con il sindaco Leoluca Orlando e sbloccare il finanziamento.

“Per motivi burocratici – dice la presidente dell’Associazione ‘La Danza delle Ombre, Marina Scardavi – da un anno e mezzo non riceviamo il finanziamento di circa 70-80 mila euro per il dormitorio, che è il fiore all’occhiello di Palermo. 

La gente qui ha trovato una casa e una famiglia. La macchina comunale è jurassica. Finora le attività sono state assicurata dalla Onlus Frate Gabriele Allegra, che ha pagato lo stipendio agli operatori. Non abbiamo più nemmeno i soldi per le lenzuola”.

A sostenere le spese per la gestione del dormitorio sono state finora le associazioni con risorse proprie. “Senza un intervento, il dormitorio – dice ancora Scardavi – rischia di chiudere, da questo mese nemmeno i due operatori riceveranno lo stipendio. La Onlus non ha più fondi”.

In serata arriva la replica del Comune: “Abbiamo già fatto la determina e la Ragioneria del Comune sta predisponendo tutti gli atti per liquidare i
fondi”, dice l’assessore comunale alle Politiche sociali Agnese Ciulla che ha incontrato i responsabili del dormitorio.