Sequestro di beni per gli eredi del boss mafioso Mario Marchese

0
19
mario marchese

Sequestro di beni per gli eredi del boss palermitano Mario Marchese, morto il 14 aprile del 2016, già condannato nel maxi-processo a cosa nostra. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri su disposizione del Tribunale di Palermo, che ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica.

Il sequestro ha riguardato beni per un valore complessivo di circa 1 milione di euro. Più recentemente Marchese era tornato ad assumere un ruolo direttivo all’interno del mandamento mafioso di Villagrazia/Santa Maria di Gesù, così come emerso dall’ordinanza cautelare del Tribunale di Palermo dell’11 marzo del 2016, emessa poco prima del suo decesso.

Secondo chi indaga i beni nella disponibilità, prima dello stesso Mario Marchese e successivamente dei suoi eredi, erano  in realtà il frutto delle sue attività illecite. Sequestrate 2 abitazioni in villa a Palermo, in zona Villagrazia; un distributore di carburanti in via Oreto ed il relativo complesso dei beni aziendali, di cui fanno parte 4 rapporti bancari.