Siccità: sindaco di Pantelleria chiede al governo Musumeci lo stato di emergenza

0
17
muretti a secco di pantelleria

Dichiarazione di stato di emergenza per “avversità atmosferiche” a Pantelleria per fronteggiare la nuova crisi agricola che nell’isola colpisce indistintamente tutte le colture arrecando danni alle piante e ai loro frutti. E’ quanto chiede al governo regionale Vincenzo Campo, sindaco di Pantelleria.

“Le alte temperature comportano seri danni alle produzioni agricole dell’isola – spiega in una nota – e la stagione della vendemmia è appena iniziata. La produzione olivicola a forte rischio poiché le piante sono in evidente stress idrico. Non si ha ancora la piena percezione di quali saranno i quantitativi di questa annata che da settimane vede la colonnina di mercurio con temperature elevatissime, mancanza di piogge e al momento nessun buon proposito per il futuro”.

“Anche Confagricoltura Sicilia lancia l’allarme per l’attuale vendemmia – sottolinea Campo – e per Assovini Sicilia si prevede una grande annata. Nulla di nuovo dal fronte industriale del vino che certamente non ha a cuore le condizioni dei tanti piccoli produttori che invece devono fare i conti con un prezzo delle uve sempre meno redditizio al quale si aggiunge un’annata difficile a causa della siccità”.

Per queste ragioni, Campo per Pantelleria chiede al governo guidato dal presidente Nello Musumeci di valutare e predisporre quanto è necessario per “la richiesta di declaratoria per avversità atmosferiche”.