Sicilia in alta definizione, su Facebook nasce un gruppo per l’HD

0
41

L’alta definizione, la perfezione nell’osservare la nitidezza di un’immagine nei colori nella stabilità, nei contorni, contrapposta ai toni grigi, al pressappochismo ed alla assoluta incertezza sul futuro, dell’invisibile triscele, coperta e soffocata dal triste manto della rassegnazione.

Sembrerebbe un’epica battaglia tra il bene ed il male, ma molto più semplicemente la filosofia dell’alta definizione è proposta da un gruppo fb, https://www.facebook.com/groups/siciliahd/?fref=ts nato poco più di un mese fa e con già ottomila cento iscritti.

L’idea, messa in campo da Francesco Panasci, editore imprenditore e giornalista, dà voce ad uno stile di vita, l’espressione del sogno dell’alta definizione, traslato in comportamenti, soluzioni, suggerimenti che ciascun siciliano, al di là del ceto sociale e della professione, può applicare nella quotidianità con il manifesto amore per la propria terra.

Pagine contrassegnate da incantevoli e sconosciuti scorci di Sicilia, dove le lamentele per la macchina regionale, ormai a motori spenti, forse perché fusi, sono state sostituite da propositi, per lo scatto d’orgoglio siciliano mai conquistato che in tanti hanno promesso.

Ma qualcuno insegna che nell’epoca del 2.0 tutto scorre velocemente, e proprio il web è stato precursore di fatti e avvenimenti inaspettati, il virtuale dell’alta definizione potrebbe trasformarsi in un progetto politico, in un movimento o in chissà cosa, ma potrebbe anche restare soltanto un modo per raffigurare una Sicilia bellissima, un effimero dipinto su un monitor.

Gli uomini e le donne del gruppo fb hanno indetto per ottobre una riunione in città, che nell’intento dei promotori sarà l’inizio di qualcosa o un incontro conviviale tra frequentatori della rete. Un appuntamento al buio, illuminato dalle luci dell’alta definizione.