Sicurezza, nuovo blitz dei carabinieri allo Zen di Palermo: 9 arresti e 84 perquisizioni

0
153

Nuovo blitz dei carabinieri allo Zen di Palermo. Circa 70 militari hanno passato al setaccio le vie e le abitazioni del quartiere: 84 le perquisizioni domiciliari eseguite e 9 le persone arrestate.

I militari della Compagnia di San Lorenzo hanno ritrovato anche due pistole con matricola abrasa, numerosi proiettili, oltre due chili di hashish, un chilo di marijuana e 75 chili di sigarette di contrabbando. In particolare un 26enne è stato arrestato perché trovato in possesso di due pistole, entrambe con matricola abrasa, 50 proiettili calibro 7,65, 720 grammi di marijuana e un chilo e 100 grammi di hashish.

Un altro chilo di hashish suddiviso in panetti ancora da tagliare nelle varie dosi è stato trovato in un secondo appartamento e per un altro ragazzo sono scattate le manette. Un maxi carico di sigarette di contrabbando (55 chili di ‘bionde’), invece, sono stati scoperti un’altra casa nascosti dentro alcune valigie sparse in varie stanze. Nei guai è finita un’intera famiglia: padre, madre, figlio e la compagna di quest’ultimo.

Nello stesso appartamento c’erano anche 90 proiettili: 40 calibro 22 e 50 calibro 7,65. Determinante il contributo anche dell’unità cinofila che ha preso parte all’operazione: proprio grazie al fiuto di un cane i carabinieri hanno concentrato la loro attenzione in una parete di cartongesso del bagno dove erano nascosti 3 panetti di hashish.

A finire in manette marito e moglie. La perquisizione domiciliare all’interno dello stesso padiglione ha portato al rinvenimento di altri 25 chili di sigarette di contrabbando e al conseguente arresto di un uomo. Tutti gli arrestati sono finiti ai domiciliari in attesa del rito direttissimo, ad eccezione del ragazzo trovato con le pistole che è stato accompagnato direttamente al Pagliarelli in attesa dell’udienza di convalida. (AdnKronos)