Siracusa: per i badanti scomparsi la procura chiede l’archiviazione del caso

0
159

Il sostituto procuratore del Tribunale di Siracusa, Antonio Nicastro, ha chiesto al Gip l’archiviazione delle posizioni dei due indagati in merito alla scomparsa dei due badanti Luigi Cerreto, 23 anni, e Alessandro Sabatino, 40 anni, originari della provincia di Caserta, svaniti nel nulla nel maggio 2014.

La denuncia di scomparsa venne presentata dai familiari dei due alla questura di Caserta. Alla data della scomparsa i due si trovavano a Siracusa ed erano impiegati come badanti di un anziano, occupazione che avevano trovato rispondendo ad un annuncio. Un avviso di garanzia era stato notificato a Giampiero Riccioli, 47 anni, indagato per duplice omicidio aggravato, uno dei figli dell’anziano.

Le indagini avevano coinvolto anche una seconda persona entrata nella vicenda per una utenza telefonica da cui sarebbe partito un tentativo di chiamata nei giorni vicini alla scomparsa dei due badanti, circostanza poi chiarita. Riccioli sarebbe stato l’ultima persona a vedere Cerreto e Sabatino; le indagini condotte dalla Mobile di Siracusa avrebbero messo in luce presunti contrasti tra Riccioli che voleva il padre ricoverato in una struttura e non assistito dai badanti ed il fratello. Nessuna traccia dopo il mese di maggio, di Luigi Cerreto ed Alessandro Sabatino, svaniti apparentemente nel nulla.

Il legale dei due, Daniele Scrofani, ha annunciato opposizione alla richiesta di archiviazione. “Siamo consapevoli del grande sforzo e dell’attenzione che la Procura ha dedicato a questo caso – dice l’avvocato Scrofani – . Ma riteniamo anche che possano esserci ancora degli aspetti da approfondire per cercare di risolvere questo rebus che tiene queste due famiglie con il fiato sospeso da tre anni”. Del caso si è occupata più volte anche la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto” di Rai 3. (AGI)