Siracusa, intimidazione ed estorsione a commerciante di Pachino: cinque arresti

0
220

Con l’accusa di atti intimidatori e estorsioni nei confronti di un commerciante di Pachino (Siracusa) la polizia ha arrestato cinque persone.

Secondo la Procura di Siracusa tra ottobre e novembre dello scorso anno gli indagati avrebbero commesso alcuni atti intimidatori nei confronti del commerciante.

Agli arrestati vengono contestati, a vario titolo, i reati di estorsione, incendio, danneggiamento e minaccia.

I dettagli saranno forniti dal procuratore di Siracusa Fabio Scavone, dal sostituto Gaetano Bono e dalla dirigente del commissariato di Pachino, Maria Antonietta Malandrino, nel corso di una conferenza stampa alle 11 in Questura.