Sit-in di protesta dei dipendenti regionali il 30 maggio

0
70
palazzo d'orleans

Rinnovo del contratto e riqualificazione del personale: sono queste le richieste primarie dei lavoratori regionali aderenti alle sigle sindacali Cobas-Codir, Sadirs, Siad e Ugl, che hanno già organizzato un’iniziativa di protesta.

Per mercoledì 30 maggio infatti, dalle 9,30, è stato indetto un sit-in a Palermo in piazza Indipendenza, sotto Palazzo D’Orleans, e in contemporanea a Catania, in via Beato Bernardo, dove ha sede la segreteria della Presidenza della Regione Siciliana.

Nella loro nota, i sindacati spiegano: “Dopo le iniziali promesse, anche il governo Musumeci ha gettato la maschera. Ha varato in Finanziaria norme parziali sul personale (materia invece delegificata) sapendo di essere a concreto rischio impugnativa da parte dello Stato, con l’effetto di scatenare una guerra tra poveri secondo la logica del divide et impera”.

I sindacati lamentano anche “il blocco del pagamento del saldo FAMP 2017 per delle astrusità burocratiche che – sostengono – vorrebbero sostanzialmente i dipendenti giudicati due volte per lo stesso lavoro”.