Sos sepolture al cimitero dei Rotoli di Palermo: si potrà seppellire fino a giugno, poi sarà emergenza

0
112

Scatta l’emergenza al cimitero di Santa Maria dei Rotoli a Palermo. Ormai il camposanto monumentale di via Papa Sergio I è quasi saturo. Non ci sono più posti dove potere procedere al seppellimento dei corpi. I campi sono ormai strapieni e non ci sono più aree disponibili. Bisognerà correre ai ripari prima che sarà troppo tardi.

Dalla direzione del cimitero allargano le braccia: non sanno più come affrontare questa emergenza che sarà tale dicono, fin dal prossimo mese di giugno, quando non sarà più possibile procedere al seppellimento della salme. Completa anche l’area del cosiddetto cimitero acattolico.

Insomma, forse l’unico rimedio al momento è quello della cremazione. Sempre dai dati forniti dagli uffici amministrativi del cimitero, risulta che nel 2017 sono state eseguite ben 1000 cremazione in netto aumento rispetto al 2016, quando erano state poco più di 600. E si resta sempre in attesa che venga realizzato il nuovo cimitero di Palermo. Se ne parla da anni: c’è il progetto, ci sono i fondi ma c’è anche un contenzioso tra l’amministrazione comunale di Palermo e quella di Villabate, perché il nuovo camposanto dovrebbe sorgere a confine tra la borgata di Ciaculli e, appunto, Villabate. Il nodo del contendere, sembra essere la cosiddetta area di “competenza”.