Sostenitori di La Vardera contro i leghisti: “Palermo città dell’accoglienza”

0
20
filippo occhipinti sostiene ismaele la vardera

L’endorsement di Matteo Salvini nei confronti del giovanissimo candidato sindaco, Ismaele La Vardera, inizia ad incontrare delle prime resistenze. Dopo l’uscita a “L’Aria che Tira” del leader leghista (“Mi piace quel ragazzo col ciuffo rosso” – aveva detto Salvini), era seguita una cauta reazione di La Vardera che sulla sua pagina Facebook aveva commentato la cosa in questa maniera: “Guarderò in faccia la gente che mi ha sostenuto sin dal primo momento e insieme, solo insieme capiremo cosa fare…”.

Le prove di alleanza sono proseguite con i salviniani di Palermo, capeggiati da Francesco Vozza, che si sono sintonizzati con l’indicazione del loro leader commentando che “La Vardera rappresenta senza dubbio il nuovo”, chiedendo però un incontro con il loro possibile candidato sindaco per parlare di immigrazione e confrontarsi sul programma elettorale. E qui qualcosa si è inceppato.

Com’è noto, infatti, La Vardera è stato lanciato dai Comitati Civici, guidati in Consiglio Comunale da Filippo Occhipinti. Ed è stato proprio quest’ultimo a non gradire affatto l’entusiamo dei salviniani, tanto da rispondere in malo modo alla proposta di confronto programmatico avanzata dai leghisti: “Vozza chiede a La Vardera di esprimersi sui migranti? La questione è sicuramente il tema del presente e sempre più del futuro e il confronto con tutte le forze politiche su un argomento del genere è fondamentale, ma iniziare con questo atteggiamento spocchioso non ha senso. Il tema va affrontato ad alti livelli, ma non respingendo o chiudendo: Palermo è da sempre la città dell’accoglienza, non certo dei muri e delle chiusure.”.

La risposta secca di Occhipinti non deve essere stata interpretata esattamente come un messaggio di apertura dai leghisti palermitani. A complicare la situazione anche il silenzio di La Vardera sulla questione migranti: il giornalista delle “Iene”, infatti, non ha nemmeno preso in considerazione il comunicato dei leghisti, lasciando a Occhipinti il compito di replicare. Non solo: nella tarda serata di ieri, La Vardera ha rimosso dalla sua pagina Facebook un post in cui una quindicina di utenti gli avevano chiesto di esprimersi sulla questione dell’immigrazione. Tema ovviamente molto caro ai fedelissimi di Matteo Salvini e che può diventare un argomento di rottura in un “fidanzamento” che parte già con parecchie complicazioni.