Statale Palermo-Sciacca: occhio alle multe, arrivano gli autovelox “scout speed”

0
332

Via libera al sistema scout speed sulla strada statale SS 624 Palermo-Sciacca per contrastare l’alta velocità ed evitare incidenti. Il servizio di controllo della velocità scout speed, com’è possibile leggere sul sito internet del comune di San Giuseppe Jato, è operativo da martedì 27 pomeriggio, ma anche tra gli svincoli di Piana degli Albanesi e San Cipirello. Il nuovo provvedimento è stato disposto con decreto prefettizio.

L’autovelox è di tipo scout speed per il quale non sono previsti obblighi di segnalazione preventiva nei confronti degli automobilisti, che non troveranno più il consueto cartello, ai margini della strada, con cui si avvisa della possibilità di controllo elettronico della velocità; Il sistema di rilevazione della velocità  è nascosto dentro un’auto della polizia in movimento, dunque, completamente invisibile e imprevedibile.

Il tratto di strada interessato dalla rilevazione delle auto in transito è compreso tra i chilometri 21 + 800 e 26 + 400 in entrambi i sensi di marcia dove il limite di velocità è fissato a 90 km/h, ma scende a 70 in prossimità degli svincoli e dell’area di rifornimento. Come riconoscere la presenza del sistema scout speed? Sarà presenta una punto bianca con un funghetto blu sul tettuccio.

“Le limitazioni – scrivono i vigili urbani nel calendario con cui vengono programmati controlli fino a fine maggio – non sono frutto di una ingiustificata severità, ma dettate dai reali pericoli che la mobilità e la velocità nascondono. La responsabilità è individuale, non della collettività”.