Stragi nel Mediterraneo, manifestazioni e sit-in in tutta la Sicilia

0
29

Stop alle stragi nel Mediterraneo: manifestazioni, sit-in e presidi si terranno fino a stasera in tutta l’Isola, organizzata da Cgil, Cisl e Uil e diverse associazioni impegnate nella giornata di mobilitazione nazionale contro le incessanti tragedie nel Canale di Sicilia.

Si comincia a Palermo alle 17 con un sit-in davanti alla Prefettura. Alla stessa ora presidio davanti alla Prefettura di Messina. Alle 19 le vie del centro di Catania saranno attraversate da una fiaccolata con partenza dalla Prefettura. Mobilitazioni anche a Trapani.

“Con queste manifestazioni – dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro – si chiede il ripristino delle operazioni di salvataggio in mare , l’apertura di corridoi umanitari e un piano di accoglienza europeo”.

“La prima azione da fare – dice un ordine del giorno approvato ieri dal direttivo nazionale della Cgil – è rimettere in mare una vera missione di soccorso europea e se ciò non fosse immediatamente possibile, ripristinare subito Mare Nostrum per prevenire nuove tragedie”.

Anche il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha inviato una lettera al presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, per esprimere ai sindaci siciliani
impegnati a cercare soluzioni ai problemi posti dagli sbarchi e dalle tragedie del mare “la solidarietà e il sostegno della Cgil”.