Tamuna in concerto sabato sera a piazza Bellini, Palermo – Londra in stile Woodrock

0
77

Tamuna in concerto sabato sera a piazza Bellini, Palermo – Londra in stile Woodrock. Nati e cresciuti nel cuore di Palermo, nel triangolo formato dai quartieri tra Kalsa, Zisa e Noce, la band trae l’humus delle proprie canzoni dal groviglio di suoni e colori che caratterizzano la tradizione siciliana, ma strizza l’occhio alla black music, il rock il reggae e il pop.

Con l’intento di creare un ponte significativo tra questi estremi, I Tamuna hanno scelto di abitare per diverso tempo a Londra dove hanno realizzato alcuni brani con la co-produzione della band Gypsy Hill, l’etichetta londinese indipendente Batov Records e Riccardo Piparo (Palermo, Italy) presentati in anteprima assoluta al concerto del 19 maggio 2016 al Teatro Biondo di Palermo. I Tamuna – dal gerorgiano “portatori di pace”, sono composti da Giovanni Parrinello (percussioni/ back vocals), Marco Raccuglia (voce/chitarra), Charlie Di Vita (lead guitar), Riccardo Romano (basso).

I Tamuna definiscono il loro stile Woodrock, rock di legno, in quanto principalmente caratterizzato dal suono di strumenti acustici. Commistioni non solo stilistiche quelle dei Tamuna che fin dagli esordi decidono di far interagire il dialetto siciliano con l’inglese e l’italiano creando di fatto un universo sonoro inedito. Il gruppo è attivo dal 2012, e a poche settimane dalla nascita si era già esibito in Russia, proponendo il proprio repertorio originale,tra dialetto siciliano, italiano ed inglese.

“Ciuscia”, il primo singolo e video ufficiale realizzato dalla band, è stato poi proposto per il Contest Edison Change The Music, dove la band si è aggiudicata il primo posto conquistandola giuria composta da Piero Pelù, Boosta dei Subsonica e Franco Mussida della PFM. Questo successo li ha portati ad esibirsi a Londra, al Dingwalls Club di Camden Town con i Modena City Ramblers nel 2015.

Rientrati da questa avventura i Tamuna sono tornati al lavoro, e per finanziarie le registrazioni del nuovo disco hanno lanciato una campagna di crowdfunding su Musicraiser.it, registrando così il nuovo lavoro a Palermo presso gli studi della 800A Records con la collaborazione di Fabio Rizzo. A pochi giorni dalla presentazione ufficiale dell’album, all’Auditorium RAI di Palermo, nel 2015 i Tamuna partecipano al Premio Andrea Parodi (dedicato alla memoria del cantante dei Tazenda) a Cagliari, raccogliendo enormi consensi ed aggiudicandosi il Premio Della Critica ed il Premio come Migliore Interpretazione.

Nel 2016 i Tamuna tornano in Sardegna con un concerto al teatro “Andrea Parodi” di Porto Torres che registra il tutto esaurito esibendosi insieme ai Tazenda, Eugenio Finardi, Modà e Paolo Fresu. L’11 marzo dello stesso anno presentano il singolo Mala Suerte che anticipa l’uscita del nuovo disco al Passing Clouds di Londra per l’etichetta inglese Batov Records riscuotendo grande successo. Nel dicembre del 2016 si esibiscono all’Auditorium Parco Della Musica di Roma conquistando il prestigioso Premio De Andrè per la Miglior Musica, con i Negrita (Premio alla Carriera) e il rapper italiano Clementino (Miglior rielaborazione) con il brano di Fabrizio De Andrè, “Don Raffaè”.