Telimar prova di forza e di carattere: superato 11 – 8 il Campolongo Salerno

0
30

Pallanuoto: una delle migliori edizioni stagionali, se non la migliore, del Telimar, supera nettamente 11-8 il Campolongo Salerno, terza formazione del campionato, rilanciandosi in classifica. Prova di forza e di carattere del sette allenato da Vittorio Schimmenti, che finalmente riesce a spuntarla contro una delle prime della classe.

Gara che il Telimar ha dominato fin dalle prime battute grazie ad un’ottima prova di tutto il collettivo con una nota di merito per il portiere Alessandro Serrentino che ha chiuso più volte la porta in faccia agli attaccanti campani con una serie di pregevoli interventi. Lo scarto finale è stato di tre gol, ma francamente avrebbe potuto essere ancora più largo, anche se bisogna dire che pure gli ospiti hanno sprecato tantissimo, soprattutto con l’uomo in più.

Il Campolongo, che tre settimane fa aveva travolto la Nuoto Catania, sarà pure terzo in classifica con sette punti in più rispetto al Telimar, ma onestamente non solo questa differenza non si è vista, ma sia sul piano della tecnica che del nuoto il Telimar è sembrato largamente superiore agli avversari. Sono bastati 38 secondi al Telimar per sbloccare il punteggio con un ottimo Gabriele Galioto. Risposta dopo pochi secondi di Saviano, unico momento del match nel quale gli ospiti sono rimasti affiancati alla squadra di casa. Di nuovo Galioto, poi Lo Cascio e Lisica lanciano infatti i palermitani verso il 4-2 del primo tempo.

Giliberti e Lisica allungano ancora nel secondo tempo che si chiude sul 6-3. La partita si incanala definitivamente verso il Telimar ad inizio terzo tempo con la doppietta di Fabiano nel giro di un minuto e mezzo e una spettacolare beduina del bomber Ciccio Lo Cascio che mettono decisamente sotto il Campolongo, 9-3. Gli ospiti accorciano sul 9-5 con il quale si chiude il terzo tempo, ma l’inerzia del match è tutta dalla parte del Telimar che nel quarto tempo gestisce senza troppi affanni la situazione e con i gol di Pesenti e Lisica spegne le ultime ambizioni del Salerno.

“Volevo una prestazione convincente ed è arrivata – sottolinea Marcello Giliberti, presidente del Telimar -. Abbiamo dominato l’intero match contro una Rari Nantes Salerno strutturata in maniera importante per tentare il salto di categoria, ma che contro un gruppo compatto, determinato, che non ha sbagliato quasi niente, nulla ha potuto. Complimenti ai ragazzi e in particolare al mister Schimmenti, per aver impostato tatticamente la partita in maniera impeccabile”. Sabato prossimo Telimar di nuovo in casa contro il Frosinone. Un’altra opportunità per risalire la classifica.

Altri risultati: Nuoto Catania-Latina 10-10, Frosinone-7 Scogli 9-5, Civitavecchia-Roma Arvalia 11-5, Muri Antichi-Roma Nuoto 7-10, Arechi Salerno-Waterpolo Bari 10-5. Classifica Roma Nuoto 37, Nuoto Catania 34, Arechi Salerno e Campolongo Salerno 31, Waterpolo Bari 29, Latina e Telimar 24, Civitavecchia 16, Muri Antichi 15, Frosinone 9, Roma Arvalia 7, 7 Scogli 1. (massimo bellomo ugdulena)