Tenta di corrompere i finanzieri: arrestata una commerciante cinese

0
21

Ha offerto 2.000 euro a militari della guardia di finanza di Catania per evitare la confisca e la distruzione di 250mila articoli contraffatti. E’ l’accusa contestata a una commerciante cinese di 41 anni, arrestata per istigazione alla corruzione.

La donna, che aveva in consegna merce sequestrata ad aprile, aveva svuotato gli scatoloni che la contenevano, richiudendoli. Quando ha visto gli investigatori controllare ha tentato di corromperli offrendo loro del denaro, ma è finita in carcere.