Tra i beni confiscati a Cerbo persino un trono con le sue iniziali

0
31

C’è pure un trono con sopra incise le sue iniziali, tra i beni confiscati dalla guardia di Finanza di Catania a William Alfonso Cerbo, ritenuto uomo legato al clan Mazzei, famiglia storicamente vicina ai boss corleonesi di Riina.

L’operazione scattata questa mattina ha portato alla confisca di un patrimonio stimato in circa 32 milioni di euro. Il provvedimento emesso dal Tribunale di Catania su richiesta della Dda della procura Distrettuale etnea, riguarda otto società commerciali in amministrazione controllata dal 2016 e 28 beni immobili, compresi 24 appartamenti ad Anzio (Roma), una villa su tre piani con parco a Catania, due fabbricati commerciali a Ragusa e un terreno di 15.000 metri quadrati al Paradiso degli Aranci.