“Traditi” dal segno della croce: in manette due corrieri di droga. IL VIDEO

0
24

Traditi dal segno della croce: è stato proprio questo gesto, compiuto tra devozione e scaramanzia ma notato per caso dai carabinieri, a portare in manette due corrieri di droga sorpresi con l’auto “imbottita” di hashish.

E’ accaduto nel quartiere di Brancaccio a Palermo dove i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di San Lorenzo erano impegnati in normali controlli antidroga, a bordo di un’auto “civetta” e in abiti civili.

Tra le vie del quartiere i militari hanno notato due uomini in procinto di salire a bordo di una utilitaria: ma il guidatore, poco prima di aprire lo sportello della vettura e guardandosi intorno con aria circospetta, si è fatto il segno della croce.

Il gesto ha insospettito i carabinieri che hanno deciso di seguirli, fermandoli però poco prima che la loro auto imboccasse l’autostrada: dentro la vettura erano nascosti 10 panetti di hashosh, circa un chilo di droga in tutto e 500 euro in banconote da 20, ritenute provento dello spaccio.

In manette sono finiti così Giuseppe Smario di 38 anni e Stefano La Porta, di 45: entrambi ennesi, stavano presumibilmente rientrando a casa. Ora le indagini proseguono per cercare di individuare i canali di approvvigionamento dello stupefacente.