Tribunale di Palermo accoglie perizie intercettazioni Matteo Tutino

0
29
Lucia Borsellino, Matteo Tutino e il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta (D), in una immagine di repertorio. ANSA/FRANCO LANNINO

Sarà eseguita una perizia tecnica su tutte le intercettazioni ambientali e telefoniche tra gli indagati per la presunta truffa alla Sanità del medico Matteo Tutino per fare luce sulla presunta intercettazione tra lo stesso Tutino e il Governatore Crocetta in cui Tutino avrebbe detto di Lucia Borsellino “Va fatta fuori, come il padre”.

Lo ha stabilito il Tribunale di Palermo che oggi ha accolto la richiesta degli avvocati Carlo Federico Grosso, Fabio Bognanni e Nino Caleca, che difendono i giornalisti Piero Messina e Maurizio Zoppi, gli autori dell’articolo sull’Espresso. I due sono accusati di calunnia e pubblicazione di notizie false.