Tridico (Inps): “Aziende non ripartono per pigrizia”, Sicindustria: “Offensivo”

0
45

“Offensive, sconcertanti, cariche di un pregiudizio anti-imprenditoriale”. Sicindustria bolla così le posizioni del presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, pubblicate dal quotidiano La Repubblica.

“Stiamo sovvenzionando con la Cig anche aziende che potrebbero ripartire, magari al 50%, e grazie agli aiuti di Stato preferiscono non farlo – dice Tridico nell’intervista -. Non ripartono per pigrizia, per opportunismo sperando che passi la piena e il mercato riparta come prima. In alcuni settori ci possono essere imprenditori che non affrontano le difficoltà della riapertura “tanto c’è lo Stato che paga l’80% della busta paga”.

Risponde con sconcerto e con una nota dura il vicepresidente vicario di Sicindustria Alessandro Albanese: “Tutto ciò è indegno, sono affermazioni profondamente ingiuste, soprattutto nei confronti delle piccole imprese che faticano a riprendere l’attività per la forte contrazione della domanda e per gli oneri fiscali e contributivi a cui, nonostante la crisi di liquidità, devono comunque adempiere. Infine – conclude Albanese – le parole del presidente dell’Inps Tridico evidenziano ancora una volta un pregiudizio nei confronti del sistema imprenditoriale e sono ben lontane dallo spirito di coesione invocato, anche di recente, dal presidente Mattarella, dal governatore Visco e dai più alti esponenti del governo”, conclude Alessandro Albanese.