Truffa assicurazioni, c’è anche un tunisino morto a causa delle lesioni provocate per incassare i rimborsi

0
122
donna violentata

C’è anche un tunisino che è morto tra le vittime delle due organizzazioni scoperte della Polizia a Palermo che hanno mutilato decine di persone per truffare le assicurazioni.

Le indagini degli uomini della squadra mobile di Palermo hanno infatti accertato che il cittadino tunisino trovato morto su una strada alla periferia di Palermo nel gennaio 2017, non era in realtà rimasto vittima di un incidente stradale ma era deceduto in seguito alle fratture provocate dai membri di una delle due organizzazioni proprio con l’obiettivo di simulare un incidente e ottenere così i rimborsi assicurativi.