Turismo, Li Calzi fa il punto sulla programmazione 2016 e ad ottobre al via la I Borsa del turismo religioso

0
8

“Il calendario degli eventi 2016 dovrà essere reso noto il 1 gennaio 2016 e per farlo dobbiamo poter inviarlo entro ottobre 2015 alla Corte dei Conti. Dunque, al massimo entro una settimana, pubblicheremo il bando, mentre le istanze dovranno essere inviate nel giro di 45/60 giorni, così da avere tutto pronto per ottobre e per la prima volta stilare il calendario in tempo all’inizio del nuovo”. L’annuncio è stato dato dall’assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi, nel corso di una conferenza stampa nella sede dell’assessorato. Invece, il calendario delle manifestazione turistiche del 2015 sarà pubblicato nelle prossime ore.

Ma non è questa l’unica novità della gestione Li Calzi alla guida dell’assessorato da sei mesi. La linea strategica individuata è quella di puntare su due segmenti che più di altri possono portare in tempi brevi risultati concreti nel Pil regionale. Dunque, l’assessorato sta lavorando per sviluppare in particolare il turismo relazionale e quello religioso-naturalistico. Nel primo caso, anche grazie alla redazione del Regolamento dell’Albergo diffuso a cui si accosta il Festival dei Borghi di Sicilia che si svolgerà in autunno.

“Per quanto riguarda il turismo religioso – ha spiegato l’assessore – stiamo valutando le 78 istanze pervenute dopo la pubblicazione dell’Avviso dedicato agli itinerari religiosi. Alla fine saranno 12 quelle che potremo finanziare ma speriamo di poter far scorrere la graduatoria con l’arrivo dei nuovi fondi europei già dal prossimo anno. Nella stessa ottica di valorizzazione di questo segmento, sono in programma 5 seminari formativi sul turismo religioso che stiamo organizzando per il mese di giugno (il 16 a Monreale, il 17 ad Agrigento, il 23 a Noto, il 24 a Giardini Naxos e il 25 a Patti), rivolti, tra l’altro, anche ai soggetti che hanno partecipato a questo bando.

Si tratta di una serie di iniziative propedeutiche allo svolgimento della I Borsa internazionale del turismo religioso che si svolgerà a Monreale a ottobre 2015 grazie al coinvolgimento della Curia. Per l’occasione, verrà riproposta la Settimana di Musica Sacra di Monreale”.

“Siamo in trattativa inoltre per riuscire, nel prossimo anno, ad ospitare il Salone mondiale del patrimonio Unesco, considerando anche che l’Isola possiede il maggior numero di siti dell’Unesco”. Con questo obiettivo, l’Isola parteciperà alla fiera di Padova, dal 18 al 20 settembre, dedicata al “World Tourism Expo – Salone Mondiale del Turismo – Città e siti patrimonio Unesco”. “Il cambio di strategia della politica regionale del turismo – ha aggiunto Li Calzi – prevede anche una partecipazione diversa a Borse e Fiere. La Sicilia non parteciperà più a fiere generaliste ma solo a quelle che realmente incroceranno domanda e offerta e soprattutto non sarà più una partecipazione non armonizzata. Presenteremo al mercato nazionale e internazionale la Sicilia come prodotto integrato, senza frammentare l’offerta turistica in piccole realtà territoriali che non hanno impatto significativo”.

Intanto da qualche giorno sono pubblicati sul sito i 13 progetti finanziati delle Azioni di Eccellenza del turismo naturalistico in riferimento al bando pubblicato lo scorso mese di marzo.