Tv: su Rai Play pronti a votare Geraci Siculo per il “Borgo dei Borghi”

0
79

Riparte l’appassionante sfida tra i Borghi più belli d’Italia. Il programma di grande successo che ha permesso ai telespettatori di scoprire posti bellissimi, divenuti mete turistiche tanto frequentate quanto quelle più tradizionali, è giunto alla sua ottava edizione.

Il comune di Geraci Siculo, sulle Madonie, in provincia di Palermo, è l’unico candidato siciliano alla finale della trasmissione “Il Borgo dei Borghi 2020”, il concorso ideato dalla trasmissione Rai “Alle Falde del Kilimangiaro”, condotto da Camila Raznovich. Adesso il concorso entra nel vivo. Da domenica 7 marzo a partire dalle 17 sarà possibile votare per Geraci Siculo sul sito della Rai attraverso il portale: www.rai.it/borgodeiborghi o su www.raiplay.it. C’è tempo fino alle ore 23.59 di domenica 21 marzo per esprimere la propria preferenza. È possibile esprimere un solo voto al giorno.

Ogni preferenza va effettuata da una singola mail. Coloro i quali sono già in possesso di credenziali Raiplay possono effettuare direttamente il login al sito e, dopo l’autenticazione, esprimere la propria preferenza di voto. Gli utenti non ancora registrati per votare dovranno creare una utenza Raiplay indicando username, password e indirizzo e-mail di riferimento. Il voto via rete è gratuito, ma votando in modo costante e continuo nelle prossime due settimane Geraci Siculo, e di conseguenza la Sicilia, avrà la possibilità di accedere alla finale di domenica 4 aprile, in prima serata su Raitre, con l’elezione del più bel borgo d’Italia di questa edizione.

“Una grandissima opportunità non solo per la nostra comunità, ma per l’intera Sicilia – afferma il sindaco di Geraci Siculo Luigi Iuppa – Adesso ci aspettano giorni impegnativi e dobbiamo cercare di far votare quante più persone possibili. Dipende da tutti noi”.

La prima serata della nuova stagione, in onda domenica 4 aprile, condotta da Camila Raznovich, vedrà sfidarsi 20 Borghi, uno per regione. La giuria di esperti è composta da Rosanna Marziale, chef stellata e divulgatrice enogastronomica, Mario Tozzi, geologo e primo ricercatore del Cnr e Jacopo Veneziani, storico dell’arte e dottorando alla Sorbona di Parigi.

Questi i Borghi in gara: Issime (Valle d’Aosta- Aosta); Cocconato (Piemonte-Asti); Finalborgo (Liguria – Savona);Pomponesco (Lombardia – Mantova); Borgo Valsugana (Trentino Alto Adige – Trento); Malcesine (Veneto – Verona); Poffabro (Friuli Venezia Giulia – Pordenone); San Giovanni in Marignano (Emilia Romagna – Rimini); Buonconvento (Toscana – Siena); Corciano (Umbria – Perugia); Grottammare (Marche – Ascoli Piceno); Pico (Lazio – Frosinone); Campli (Abruzzo – Teramo); Trivento (Molise – Campobasso); Albori (Campania – Salerno); Valsinni (Basilicata – Matera); Tropea (Calabria – Vibo Valentia); Pietramontecorvino (Puglia – Foggia); Geraci Siculo (Sicilia – Palermo) e Baunei (Sardegna).