Un punto e poche emozioni: 0-0 fra Sassuolo e Palermo

0
18

Un’emozione per parte nella ripresa, la prima firmata Zaza per il Sassuolo con un piatto calciato fuori, la seconda tutta rosanero con Dybala che su cross di Rispoli manda incredibilmente sul fondo colpendo la sfera di testa a portiere battuto. Il Palermo non va oltre lo 0-0 esterno contro il Sassuolo, la squadra di Iachini domina il primo tempo ottenendo oltre il 60% del possesso palla, nel secondo tempo meglio il Sassuolo anche se l’ingresso finale di Quaison consente ai rosa di aver maggiore frizzantezza nel finale.

 

Senza Sorrentino ed Andelkovic in campo, per la prima volta si vedrà in campo, a Sassuolo, “Capitan Dybala” un ulteriore premio e riconoscimento per un giocatore che quest’anno si è consacrato al grande calcio con addosso la maglia rosanero. Al posto di Sorrentino, torna in campo Ujkani mentre Terzi rileva Andelkovic accanto a Gonzalez e Vitiello. Confermata per il resto la formazione è la stessa che ha pareggiato contro il Torino pochi giorni fa. Dall’altra parte i neroverdi schierano Zaza e Berardi in avanti assieme a Lazarevic. Esordio in A per l’arbitro Pezzuto.

 

Al 4’ minuto il Palermo prova a pungere in avanti con una bella azione di Vazquez che crossa in mezzo per Dybala, il numero 9 rosa colpisce di testa e manda fuori ma il guardalinee aveva precedentemente alzato la bandierina per segnalare una posizione di fuorigioco. Al 10’ contropiede rosanero con Vazquez che serve in profondità Dybala che a sua volta prova ad alzare in mezzo per Rigoni, il centrocampista è in ritardo sulla palla. Azione sfumata.

 

Al 16’ ancora Vazquez ispira, questa volta per Chochev che di testa impegna Consigli che si salva in angolo. Terzi per la seconda volta atterra un avversario con cattiveria, questa volta Pezzuto non ci pensa su due volte: primo giallo del match. Al 32’ Dybala calcia al volo contrastato da Acerbi, il difensore si salva in corner. Sugli sviluppi dell’angolo Dybala su una ribattuta rimette in mezzo dove Vitiello manca l’appuntamento con il secondo gol consecutivo mandando fuori di testa da ottima posizione.

 

Rischia il Palermo su un calcio piazzato con Zaza che stoppa un buon pallone di petto ma lo allunga troppo consentendo l’intervento di Ujkani in uscita. Vazquez ispiratissimo serve Dybala in profondità al 41’, la Joya non trova lo spunto per andare in porta e prova a restituire al compagno di reparto che viene fermato da Chibsah. Non c’è recupero nella prima frazione di gioco, l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi sullo 0-0.

 

Comincia bene il Sassuolo nella ripresa, al 48’ Vitiello serve all’indietro Ujkani con un pallone difficilissimo, il portiere svirgola mandando in angolo. Doppia sostituzione per il Sassuolo al 57’: fuori Chibsah e Lazarevic, dentro Brighi e Sansone. Al 62’ Iachini decide di sbilanciarsi: fuori Chochev e dentro Belotti. Al 66’ arriva l’azione più pericolosa del Sassuolo con Berardi che scambia con Zaza, il centravanti salta in scioltezza Terzi e calcia a botta sicura: palla fuori di pochissimo, il Palermo si salva. Pochi istanti dopo Berardi salta Jajalo in area, Terzi si salva in angolo.

 

Incredibile azione per il Palermo al 69’: Lazaar apre dall’altra parte per Rispoli che arriva all’appuntamento con il pallone servendolo in mezzo: Dybala è solo e di testa va a botta sicura, palla clamorosamente fuori. 71’: fuori Lazaar dentro Daprelà, Iachini teme la crescita di Berardi a destra. All’84’ il Sassuolo manda in campo Natali al posto di Fontanesi, poi è il momento di Quaison al posto di Rispoli. Il numero 21 appena entrato mette bene in mezzo per Belotti che manda clamorosamente fuori. Ancora Quaison a puntare la difesa del Sassuolo, nuova occasione sprecata dal Palermo prima Vazquez poi Dybala ci provano ma nulla di fatto. Dopo 3 minuti finisce la gara. 0-0 il risultato.

 

Tabellino

 

Sassuolo: 47 Consigli; 21 Fontanesi (84’ 32 Natali), 15 Acerbi, 31 Peluso, 3 Longhi; 8 Biondini, 7 Missiroli (cap.), 6 Chibsah (57’ 33 Brighi); 25 Berardi, 10 Zaza, 30 Lazarevic (57’ 17 Sansone). A disposizione: 1 Pomini, 79 Pegolo, 19 Taider, 20 Bianco, 29 Mandelli, 32 Natali, 83 Floro Flores, 99 Floccari. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

 

Palermo: 1 Ujkani; 2 Vitiello, 12 Gonzalez, 19 Terzi; 3 Rispoli (85’ 21 Quaison), 27 Rigoni, 28 Jajalo, 18 Chochev (62’ 99 Belotti), 7 Lazaar (71’ 33 Daprelà); 20 Vazquez, 9 Dybala (cap.). A disposizione: 70 Sorrentino, 68 Fulignati, 4 Andelkovic, 5 Milanovic, 10 Joao Silva, 15 Bolzoni, 22 Ortiz, 25 Maresca, 96 Bentivegna. Allenatore: Giuseppe Iachini.

 

Arbitro: Ivano Pezzuto (Lecce). Assistenti: Andrea Edoardo Stefani (Milano) – Antonino Santoro (Catania). Quarto ufficiale: Valentino Fiorito (Salerno). Arbitri aggiuntivi: Nicola Rizzoli (Bologna) – Riccardo Ros (Pordenone).

 

Note: Ammoniti: Terzi (P), Vitiello (P), Rigoni (P), Lazarevic (S), Brighi (S). Angoli 6-6. Recuperi: 0’ e 3’.