Unioncamere Sicilia a Expocook per offrire a imprese opportunità di sviluppo

0
7

Unioncamere Sicilia partecipa come partner istituzionale a Expocook, dal 28 al 30 settembre. “La partecipazione di Unioncamere Sicilia a Expocook – dice il presidente Pino Pace – ci è sembrato un fatto assolutamente naturale. Unioncamere, così come Sicindustria con cui abbiamo siglato anche un accordo di collaborazione, è la casa delle imprese e quindi non potevamo non promuovere una manifestazione così importante per un settore strategico per l’economia regionale. Siamo molto soddisfatti di questa partnership con Sicindustria/ Enterprise Europe Network – prosegue Pace – che ci sta permettendo di avvicinare le imprese del comparto agroalimentare dei singoli territori a molteplici opportunità di sviluppo sia di livello nazionale sia internazionale”.

“Unioncamere Sicilia – aggiunge Santa Vaccaro, segretario generale – promuove tutte le iniziative in favore dell’internazionalizzazione delle imprese attraverso il suo progetto “Internazionalizzazione” a valere del Fondo di perequazione 2019/2020 giunto alla sua terza edizione, patrocinando momenti di incontro e fieristici organizzati ad hoc per mettere in contatto le aziende e approfondire i più importanti temi del settore attraverso convegni, conferenze, presentazioni aziendali, incontri B2B e seminari tecnici. Expocook – sottolinea Santa Vaccaro – è una manifestazione innovativa che ha tutte le carte in regola per diventare evento fieristico di riferimento in Italia e in Europa per gli operatori del settore”.

“I partecipanti on line di ExpoCook potranno collegarsi su www.expocook2021.b2match.io, registrarsi e scegliere a quali sessioni assistere, come fossero in presenza. Grazie alla tecnologia 3D, infatti, ExpoCook 2021 offrirà agli espositori e ai visitatori l’opportunità di visitare gli stand virtuali in 3D, ascoltare grandi relatori da tutto il mondo durante i tanti workshop organizzati e passeggiare nei locali virtuali della fiera. I partecipanti avranno anche la possibilità di essere presenti anche fisicamente per le conference, i cooking show e gli incontri B2B”.

“Più di 150 sono le aziende che hanno attualmente aderito all’iniziativa – conclude Pace – il cui numero è in continuo aumento e la cui attività gravita intorno all’ambito del food & beverage, attrezzature e utensileria all’abbigliamento da lavoro, dai surgelati e fresco ai prodotti agroalimentari per celiaci e vegani. Tanti i momenti dedicati alla conoscenza delle materie prime e alle metodologie di cottura tra cooking show, tavole rotonde, dibattiti e interventi dei professionisti del settore tra chef, pizzaioli, barman, caffetteria, mastri pasticceri e gelatai il cui filo conduttore è divulgare l’importanza della qualità delle materie prime utilizzate”, conclude Pace.