Ustica, sindaco denuncia: “Atti vandalici di ignoti nel campo boa”

0
28

“Nel mare che circonda Ustica si sono verificati atti vandalici ad alcune parti del campo boa, recentemente e parzialmente posizionato”. Lo dice il sindaco di Ustica e presidente dell’Area marina protetta Salvatore Militello, che ha presentato una denuncia contro ignoti per atti vandalici.

“La cima della boa risulta parzialmente tagliata – aggiunge Militello – ed esclude che la causa possa essere stato il “jumper”, la boa intermedia che ha la funzione di ammortizzatore tra le due boe”.

 “A Ustica, per salvaguardare i fondali – sottolinea il direttore dell’Amp Davide Bruno – è vietato l’ancoraggio libero ed è obbligatorio servirsi delle boe di ormeggio, 15 cilindriche predisposte a cura dell’Area marina protetta”.

“Il sabotaggio di alcune parti del campo boa – evidenzia Bruno – è un fatto grave. I campi boe sono stati studiati per la salvaguardia di fondali ricchi di vegetazione marina, dove l’uso dell’ancora può rovinare il fondale e infatti sono utilizzati soprattutto nelle Aree marine protette. Inoltre, permettono al diportista di stare in rada ma facilitandogli le operazioni di ormeggio”.