Vaccini: in hub Fiera di Palermo 200 persone per far funzionare la macchina

0
51

Sono oltre 200 tra medici, tecnici e amministrativi che lavorano, da più di tre mesi, dietro le quinte nel centro direzionale dislocato nel padiglione 16, dell’hub vaccinale della Fiera del Mediterraneo a Palermo per fare in modo che la campagna di vaccinazioni anticovid si svolga nel migliore dei modi e soprattutto senza troppi problemi per gli utenti. Medici, pisicologi, assistenti, sociali, ma anche ingegneri, operatori tecnici informatici.

Sono questi ultimi che hanno sviluppato la piattaforma di prenotazione fiera.aspapalermo.org, dove gli utenti in target possono prenotare per la vaccinazione in fascia serale dalle 19 alle 22:30. Poi ci sono anche il personale delle Usca, le unita’ speciali di continuità assistenziale, e il dipartimento scuola, oltre agli uffici del commissario straordinario per l’emergenza a Palermo, Renato Costa, con la segreteria amministrativa, ma anche il magazzino, la logistica che si occupano anche dei tamponi in modalità ‘drive in’, il primo servizio varato nella ormai ex Fiera del Mediterraneo del capoluogo.

“Qua nell’hub Fiera di Palermo Lavoriamo su due turni ogni giorno compresi sabato e domenica – dice all’ANSA Federico Cacioppo, collaboratore amministrativo che si occupa della gestione delle istanze degli utenti, tra i primi arrivati nel centro direzionale dell’hub – C’è tanto lavoro, ma noi abbiamo colto questa opportunità con grande entusiasmo, siamo in una fase di emergenza e dobbiamo essere uniti per fronteggiarla e superarla”. (Ansa)