Vertenza Almaviva, lunedì 19 dicembre sciopero generale

0
30
Lavoratori Almaviva Palermo
Protesta almaviva

Le Segreterie Nazionali, “in considerazione del grave quadro che emerge sul futuro produttivo ed occupazionale delle sedi di Roma e Napoli cui si aggiunge la decisione dell’azienda di procedere al trasferimento di alcune decine di lavoratori da Palermo a Rende, in concomitanza della ripresa del confronto presso il Mise” avevano proclamato lo sciopero per l’intera giornata del 19 dicembre’.

Per Almaviva i sindacati “pretendono di far passare come reali, e ‘scellerate’, affermazioni inesistenti attribuite all’azienda e, allo stesso tempo, omettono di riferire che l’unica intenzione ventilata nell’incontro di ieri dal sindacato è stata la richiesta di ulteriori misure di ammortizzazione sociale, peraltro sommariamente presentate nell’ambigua modalità di un utilizzo della cigs progressivo e a base volontaria su tutti i siti produttivi”, affermava l’azienda a stretto giro definendo la proposta già “lungamente e inutilmente” utilizzata, e “inadeguata e fuorviante in mancanza di interventi dai caratteri strutturali che garantiscano il raggiungimento dell’equilibrio aziendale, la salvaguardia dell’occupazione e soluzioni di risanamento stabili”.