Via della Seta, ambasciatore Usa avverte l’Italia: “E’ un problema per la Nato”

0
43
via della seta

Via della Seta, avvertimento degli Stati Uniti all’Italia. L’ambasciatore Usa a Roma Lewis M. Eisenberg, intervenendo al convegno sui settant’anni della Nato, organizzato dal Centro studi americani ha ammonito: “E’ un bene che il 5G sia stato rimosso dal memorandum Italia-Cina, ma c’è rammarico perché l’Italia è il primo Paese G7 a firmare l’accordo sulla Via della Seta”.

Washington vede con preoccupazione l’ingresso della superpotenza asiatica nel Vecchio Continente, una penetrazione, per adesso, commerciale che però apre la strada ad un potenziale ingresso strategico nel cuore dell’Occidente.

“Gli Usa – ha spiegato Eisenberg – non possono condividere informazioni con Paesi che adottano tecnologie cinesi, ci saranno implicazioni a lungo termine, siamo seriamente preoccupati per le conseguenze sull’interoperabilità Nato. Tutti vogliano fare affari con la Cina, ma ci sono minacce informatiche sulle comunicazioni” – ha concluso.