Via libera dell’Ars alla riduzione dei consiglieri comunali e delle loro indennità

0
29

Via libera della commissione Affari istituzionali dell’Ars all’emendamento al Ddl sugli Enti locali, presentato dal presidente Antonello Cracolici, che interviene su tre aspetti: riduzione numero consiglieri, indennità, rimborsi per permessi. L’emendamento ha fatto proprie le argomentazioni della commissione, anche dopo l’incontro con l’Anci.

In merito alla riduzione dei consiglieri l’emendamento prevede che, dal prossimo rinnovo, il numero dei consiglieri comunali in Sicilia sia ridotto del 20 per cento. Per 15 comuni (i nove Comuni capoluogo e le sei città tra i 50 e i 100 mila abitanti) il taglio del numero dei consiglieri sarà del 10 per cento.

In riferimento alle indennità, l’emendamento prevede che le indennità di sindaci, amministratori e consiglieri in Sicilia saranno equiparate a quelle del resto d’Italia. Per quanto riguarda i rimborsi spettanti ai datori di lavoro per permessi amministratori, nei Comuni superiori a 10 mila abitanti non potranno superare 1/3 dell’indennità del sindaco. Per i Comuni con meno di 10 mila abitanti il tetto massimo del rimborso non potrà superare la metà dell’indennità del sindaco.

La commissione Affari istituzionali si riunirà di nuovo mercoledì 4 giugno per il seguito dell’esame del ddl e degli ulteriori emendamenti, prima del voto finale per il passaggio in aula.