Viola obbligo soggiorno e va in vacanza, arrestato a Palermo 52enne catanese

0
18
zaino con cinquemila euro

La Polizia di Palermo ha tratto in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale un pregiudicato 52enne catanese. L’uomo, che era sottoposto peraltro alla misura di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, era andato a soggiornare presso una struttura alberghiera di Altavilla Milicia, quando i sistemi informatici che collegano le strutture di ricezione turistiche alla Questura, hanno segnalato e comunicato, telematicamente, la sua presenza ingiustificata.

Subito si sono attivate le procedure di sicurezza ed in poco tempo gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico si sono presentati presso l’hotel. Dopo aver preso contatto con il personale della struttura, gli agenti hanno individuato il malvivente nella sala ristoro; questi alla vista dei poliziotti li ha dapprima spintonati e subito dopo si è dato alla fuga, facendosi scudo con i parenti, presenti con lui sul posto. Gli agenti, se pur con notevoli difficoltà, sono riusciti a divincolarsi dai congiunti mettendosi sulle sue tracce.

L’uomo, dopo aver scavalcato una recinzione, in un maldestro tentativo di nascondersi, si è sdraiato per terra tra le siepi ma è stato individuato dai poliziotti che anche in questo caso sono stati bersaglio della violenta resistenza dell’uomo che alla fine è stato bloccato e messo in sicurezza. Il malvivente è stato arrestato e condotto nella Casa Circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese.