Zamparini assicura: “Entro dicembre il Palermo a Frank Cascio”

0
24
zamparini elogia stellone

Entro fine anno il Palermo a Frank Cascio, parola di Maurizio Zamparini. Il patron rosanero oggi in visita in città, parla delle prestazioni dei rosanero e del futuro della società. “Non li vedevo da tanto tempo, quella di sabato è una partita importante, ho detto ai ragazzi che le gare contro squadre che non sembrano di primo livello sono le più pericolose, loro vengono da due vittorie consecutive e comunque tutte le squadre sono temibili”.

Il presidente non ha parlato solo di calcio giocato, ha fatto anche il punto sul futuro del club visto che le trattative per la cessione proseguono e potrebbero chiudersi entro un paio di mesi con il passaggio di proprietà con l’imprenditore italo-americano Frank Cascio. “Stiamo andando avanti e penso di chiudere entro dicembre tutte le operazioni, c’è un colloquio molto positivo con loro, in primo piano ci sono i soldi per il mercato di gennaio e per il futuro del Palermo, abbiamo un programma di 5 anni, io come consulente e loro come investitori, sanno che i soldi da investire non sono 10/20 milioni ma sono 100” – afferma Zamparini.

Tornando al calcio giocato, il numero uno di viale del Fante dichiara:  “ho detto ai giocatori che la società crede in loro, li ho ringraziati per il lavoro che hanno fatto finora e per il consenso dato al piano di spalmatura degli stipendi, ma gli ho anche detto che non mi interessa il possesso palla, mi interessa il gol, serve quella cattiveria necessaria per segnare perché quattro pareggi in quattro partite contano meno di due sconfitte e due vittorie”.

Zamparini è pronto a rinforzare la squadra, anche se è convinto che “la promozione non sfuggirebbe lo stesso, Tedino e Lupo stanno lavorando da un mese perché non intendiamo fare il mercato a gennaio, ma adesso e lo stiamo facendo. Questa serie B ha squadre più attrezzate di quando abbiamo vinto il campionato con 14 punti di vantaggio, anche quella volta, però, prendemmo giocatori a gennaio pur avendo una squadra forte, adesso Tedino mi deve dire cosa gli serve e io provvederò”.

Resta il problema dei tanti nazionali che vengono a mancare nelle date Fifa, ma Zamparini è meno preoccupato rispetto al passato: “;Mi preoccupa la mancanze delle punte, interverremo in questo settore, mentre a centrocampo i rincalzi hanno dimostrato di essere all’altezza”. (Fonte Italpress)