Ztl notturna, Confcommercio Palermo presenta un ricorso contro Orlando

0
39
ztl notturna palermo

Ztl notturna a Palermo, Confcommercio Palermo presenterà un ricorso al Tar. La decisione è stata adottata dalla giunta dell’associazione di categoria, dopo che sono andati a vuoto nelle scorse settimane i tentativi di mediazione con la giunta comunale riguardo ad alcune limitazioni che penalizzeranno i commercianti che operano nella zona del centro storico.

Confcommercio ha dato mandato all’avvocato Alessandro Dagnino di impugnare la delibera “perché, tra l’altro, adottata senza previo aggiornamento del piano generale traffico urbano (Pgtu) ormai scaduto da tempo, nonché senza previa adozione dei necessari atti regolamentari generali da parte del consiglio”.

“Questa amministrazione comunale – dice Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo – continua a ignorare le istanze dei commercianti che rappresentano un punto di riferimento per l’economia della città e ha deciso di insistere su un provvedimento che aggiungerà ulteriore confusione a una città flagellata da mille problemi che non trovano soluzione. E’ questa la visione della città di cui sentiamo parlare da tempo?”.

Per l’avvocato Dagnino “come già avvenuto con la prima edizione della Ztl, che fu censurata dal Tar, anche in questa nuova versione ‘notturna’ del provvedimento le esigenze fiscali, ancorché non espressamente dichiarate e talvolta addirittura negate, sembrano in sostanza prevalere su quelle ambientali. Questa impressione sembra avvalorata anche dal modo frettoloso con il quale è stata stabilita l’ulteriore restrizione del diritto alla mobilità e del diritto di iniziativa economica dei cittadini – aggiunge – senza il previo aggiornamento degli atti di programmazione adottati dal Consiglio comunale, circostanza anche evidenziata in sede consiliare con un puntuale ed esplicito documento di cui siamo in possesso e che esibiremo al Tar. Su queste basi sarà predisposto il ricorso che verrà presentato nei prossimi giorni”.