Ztl Palermo: l’ok alla mozione per bloccarla spacca la maggioranza di Orlando

0
19
ztl a palermo

Con 18 voti a favore, tre astenuti e nessun contrario oggi, il consiglio comunale di Palermo ha approvato una mozione dell’opposizione per bloccare la zona a traffico limitato e la sosta a pagamento nelle zone blu fino al termine dell’emergenza Covid-19, provvedimenti che la giunta guidata da Leoluca Orlando ha fatto ripartire ieri dopo lo stop durante il periodo di lockdown.

Il gruppo di Italia Viva ha tentato di sospendere i lavori per trovare una soluzione in conferenza dei capigruppo, ma non trovandola ha abbandonato l’aula di sala delle lapidi. Prima della votazione erano andati via Sinistra comune e Pd.

“La misura è colma, la posizione presa da Italia Viva e l’intervento in aula sanciscono una frattura difficilmente sanabile all’interno della maggioranza – dice Barbara Evola, capogruppo di Sinistra Comune in consiglio -. I temi legati alla mobilità rientrano nel programma elettorale dell’amministrazione, intorno al quale si sono raccolte forze eterogenee. Vorrei ricordare che l’atto che ha reintrodotto la Ztl oggi è la scelta unanime di una giunta: bisogna trarre le conseguenze politiche del fatto che una forza non riconosce il ruolo del suo assessore”.

Sulla stessa linea Rifondazione Comunista con il segretario provinciale Vincenzo Fumetta: “Con lo strappo dei consiglieri di Italia Viva non esiste più la maggioranza – dice – Il provvedimento che reintroduce la Ztl è stato votato all’unanimità dalla giunta, compreso l’assessore di riferimento di Italia Viva Piampiano che per coerenza politica deve dimettersi. In ogni caso – continua Fumetta – tocca al sindaco fare chiarezza. Gli elementi per mettere alla porta chi lavora ad un altro progetto politico ci sono tutti. A Orlando chiediamo di non retrocedere e di andare avanti fino a fine consiliatura con una giunta di minoranza”.

La replica arriva dal capogruppo di Italia Viva Dario Chinnici: “Siamo dell’idea che senza condivisione delle scelte, non solo in tema di Ztl ma dei provvedimenti da adottare in genere, non si va da nessuna parte. Siamo ancora in fase di emergenza mentre c’è una città in crisi profonda, che chiede aiuto, in una fase delicata va cercato il dialogo e non le imposizioni dall’alto”.

“Con riferimento al dibattito e al voto del Consiglio comunale, credo utile ricordare che tempi e modalità di riattivazione della Ztl centrale a seguito della fine del lockdown e dell’aumento del traffico nel centro cittadino sono stati dibattuti dalla Giunta comunale, che all’unanimità ha adottato i provvedimenti conseguenti”, ribatte Orlando. Parere contrario della consigliera comunale Marianna Caronia. che afferma: “Mi aspetto l’immediato provvedimento di sospensione della ZTL da parte dell’assessorato, in assenza del quale i consiglieri dovranno valutare ulteriori passi e, comunque, certamente non potranno non tenere conto al momento di votare la mozione di sfiducia al sindaco gia’ presentata”.